Slide 1

Ricerca Articoli

Articoli correlati

Reati contemplati (aggiornato al 31.07.2015)

a cura di Chiara Scardaci

1. Reati contro la Pubblica Amministrazione, articoli 24 e 25 del D. Lgs. 231/2001

  • Indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato o di altro ente pubblico (art. 316 ter c.p.);
  • Malversazione a danno dello Stato o di altro ente pubblico (art. 316 bis c.p.);
  • Truffa in danno dello Stato o di un ente pubblico (art. 640, comma 2, n. 1, c.p.);
  • Truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche (art. 640 bis c.p.);
  • Frode informatica a danno dello Stato o di altro ente pubblico (art. 640 ter c.p.);
  • Corruzione per un atto d’ufficio (art 318 c.p.);
  • Corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio (319 c.p.);
  • Corruzione in atti giudiziari ( 319 – Ter c.p.);
  • Induzione indebita a dare o promettere utilità (319 - quater c.p.);
  • Istigazione alla corruzione (art. 322 c.p.);
  • Corruzione di persone incaricate di pubblico servizio (art. 320 c.p.);
  • Concussione (art. 317 c.p.);
  • Peculato, concussione, corruzione e istigazione alla corruzione di membri degli organi delle Comunità Europee e di funzionari delle Comunità Europee e di Stati esteri. (art. 322 – bis c.p.)
    • L’art. 25 è stato modificato dalla lettera a), comma 77, art. 1 della L. n. 190/2012

 2. Delitti informatici e trattamento illecito dei dati, articolo 24 bis del D. Lgs. n. 231/01

  •  Documenti informatici (art. 491 bis c.p.);
  • Accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico (art. 615 ter);
  • Detenzione e diffusione abusiva di codici di accesso a sistemi informatici o telematici (Art. 615 quater c.p.);
  • Intercettazione, impedimento o interruzione di comunicazioni informatiche o telematiche (Art. 617 quater c.p.);
  • Installazione di apparecchiature atte ad intercettare, impedire od interrompere comunicazioni informatiche o telematiche (art. 17 quinquies c.p.);
  • Danneggiamento di informazioni, dati e programmi informatici (art. 635 bis c.p.);
  • Danneggiamento di informazioni, dati e programmi informatici utilizzati dallo Stato o da altro ente pubblico o comunque di pubblica utilità (art. 635 ter c.p.);
  • Danneggiamento di sistemi informatici o telematici (art. 635 quater c.p.);
  • Danneggiamento di sistemi informatici o telematici di pubblica utilità art. 635 quinquies);
  • Frode informatica del soggetto che presta servizi di certificazione di firma elettronica (art. 640 quinquies c.p.).
    • I delitti elencati sono stati introdotti dall’art. 7 della Legge 18 marzo 2008 n. 48

 3. Delitti di criminalità organizzata, art. 24 ter  del D. Lgs. n. 231/01

  • Associazione per delinquere (art. 416 c.p.);
  • Associazioni di tipo mafioso anche straniere (art. 416 bis c.p.);
  • Scambio elettorale politico-mafioso (art. 416 ter c.p.);
  • Sequestro di persona a scopo di estorsione (art. 630 c.p.).
    • I delitti elencati sono stati introdotti dal comma 29 dell’art. 2 della Legge 15 luglio 2009 n. 94

4. Reati in materia di falsità in monete, in carte di pubblico credito e in valori di bollo, art. 25 bis D. Lgs. 231/2001

  • Falsificazione di monete, spendita e introduzione nello Stato, previo concerto, di monete falsificate (art. 453 c.p.);
  • Alterazione di monete (art. 454 c.p.);
  • Contraffazione di carta filigranata in uso per la fabbricazione di carte di pubblico credito o di carta filigranata (art. 460 c.p.);
  • Fabbricazione o detenzione di filigrane o di strumenti destinati alla falsificazione di monete, di valori di bollo, o di carta filigranata (art. 461 c.p.);
  • Spendita e introduzione nello Stato, senza concerto, di monete falsificate (art. 455 c.p.);
  • Spendita di monete falsificate ricevute in buona fede (art. 457 c.p.);
  • Uso di valori bollati contraffatti o alterati (art. 464, commi 1 e 2, c.p.);
  • Falsificazione di valori di bollo, introduzione nello Stato, acquisto, detenzione o messa in circolazione di valori di bollo falsificati (art. 459 c.p.)
    • I delitti elencati sono stati introdotti dall’art. 6 della Legge 25 settembre 2001 n. 350

5. Delitti contro l’industria ed il commercio, art. 25-bis.1 del D. Lgs. n. 231/01

  • Turbata libertà dell’industria o del commercio (art. 513 c.p.);
  • Illecita concorrenza con minaccia o violenza (art. 513-bis c.p.);
  • Frodi contro le industrie nazionali (art. 514 c.p.);
  • Frode nell’esercizio del commercio (art. 515 c.p.);
  • Vendita di sostanze alimentari non genuine come genuine (art. 516 c.p.);
  • Vendita di prodotti industriali con segni mendaci (art. 517 c.p.);
  • Fabbricazione e commercio di beni realizzati usurpando titoli di proprietà industriale (art. 517-ter c.p.);
  • Contraffazione di indicazioni geografiche o denominazioni di origine dei prodotti agroalimentari (art. 517-quater)
    • I delitti elencati sono stati introdotti dalla lett. B), comma 7, art. 15 della  Legge n. 99 del 23.07.1999

6. Reati societari, art. 25 ter D. Lgs. 231/2001

  • False comunicazioni sociali (art. 2621 c.c.);
  • False comunicazioni sociali in danno della società, dei soci o dei creditori (art. 2622 c.c.);
  • Falso in prospetto (ora art. 173 bis del D. Lgs. 58/1998);
  • Falsità nelle relazioni o nelle comunicazioni delle società di revisione (art. 2624, commi 1 e 2, c.c.);
  • Impedito controllo (art. 2625, comma 2, c.c.);
  • Formazione fittizia del capitale (art. 2632 c.c.);
  • Indebita restituzione dei conferimenti (art. 2626 c.c.);
  • Illegale ripartizione degli utili e delle riserve (art. 2627 c.c.);
  • Illecite operazioni sulle azioni o quote sociali o della società controllante (art. 2628 c.c.);
  • Operazioni in pregiudizio dei creditori (art. 2629 c.c.);
  • Omessa comunicazione del conflitto di interessi (art. 2629 bis c.c.);
  • Indebita ripartizione dei beni sociali da parte dei liquidatori (art. 2633 c.c.);
  • Delitto di corruzione tra privati (art. 2635 c.c.)
  • Illecita influenza sull’assemblea (art. 2636 c.c.);
  • Aggiotaggio (art. 2637 c.c.);
  • Ostacolo all’esercizio delle funzioni delle autorità pubbliche di vigilanza (art. 2638, commi 1 e 2, c.c.).
    • I reati societari sono stati  introdotti dal D. Lgs. 61/2002 (art. 3) e modificati successivamente e solo in parte dalla Legge 262/2005 (art. 31) ed anche dalla Legge 190/2012

7. Delitti con finalità di terrorismo o di eversione dell’ordine democratico, art. 25 quater

  • I reati predetti  sono stati introdotti con l’art. 3 della Legge 14 gennaio 2003 n. 7

Reati Transnazionali

  • Associazione per delinquere (art. 416 c.p.);
  • Associazione di tipo mafioso (art. 416-bis c.p.);
  • Associazione per delinquere finalizzata al contrabbando di tabacchi esteri (art. 291-bis del D.P.R. 43/1973);
  • Associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti o psicotrope (art. 74 del D.P.R. 309/1990);
  • Disposizioni contro le immigrazioni clandestine (art. 12, commi 3, 3-bis, 3-ter e 5 del D. Lgs. 286/1998);
  • Induzione a non rendere dichiarazioni o a rendere dichiarazioni mendaci all’Autorità Giudiziaria (art. 377-bis c.p.);
  • Favoreggiamento personale (art. 378 c.p.)
    • Art. 10 della Legge 16 marzo 2006 n. 146

8. Pratiche di mutilazione degli organi genitali femminili e 25 quater .1 del D. Lgs. 231/2001

  • I reati indicati  sono stati introdotti dall’art.8  della Legge 9 gennaio 2006 n.71

9. Delitti contro la personalità individuale , art. 25 quinquies D. Lgs. 231/2001

  • Riduzione in schiavitù (art. 600 c.p.);
  • Tratta e commercio di schiavi (art. 601 c.p.);
  • Alienazione e acquisto di schiavi (art. 602 c.p.);
  • Prostituzione minorile (art. 600 bis, commi 1 e 2, c.p.);
  • Pornografia minorile (art. 600 ter c.p.);
  • Iniziative turistiche volte allo sfruttamento della prostituzione minorile (art. 600 quinquies c.p.);
  • Detenzione di materiale pornografico (art. 600 quater c.p.)
    • I delitti elencati sono stati introdotti dall’art. 5 della Legge 11 agosto 2003 n. 228

10. Abusi di mercato, art. 25 sexies del D. Lgs. 231/2001

  • Abuso di informazioni privilegiate (art. 184 D. Lgs. 58/1998);
  • Manipolazione del mercato (art. 185 D. Lgs. 58/1998);
  • Illeciti amministrativi in materia di market abuse (art.  187 bis  e 187 ter D. Lgs. 58/1998)
    • I delitti elencati sono stati introdotti dall’art. 9 della Legge 18 aprile 2005 n. 62

11. Misure in tema di tutela e della salute e della sicurezza sul lavoro, art. 25 septies del D. Lgs. n. 231/01

  • Omicidio colposo (art. 589 c.p.);
  • Lesioni personali colpose (art. 590 c.p.)
    • I delitti elencati sono stati Introdotti dall’art. 9 della Legge 3 agosto 2007 n. 123

12. Ricettazione, riciclaggio e impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita, art 25 octies del D. Lgs. N. 231/01

  • Ricettazione   (art.648 c.p.);
  • Riciclaggio (art. 648 bis c.p.);
  • Impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita (art. 648 ter).
    • I delitti elencati sono stati introdotti dall’Art. 63 della Legge 21 novembre 2007 n. 231

13. Delitti contro l’industria ed il commercio Delitti in materia di violazione del diritto d’autore, art. 25 novies del D. Lgs. n. 231/01

(art. 171 della Legge n. 633 del 23.04.1941)

  • Riproduzione, trascrizione, recitazione in pubblico, diffusione, vendita o messa in vendita o messa altrimenti in commercio di un'opera altrui, rivelazione del contenuto prima che sia reso pubblico, o introduzione e messa in circolazione nello Stato di esemplari prodotti all'estero contrariamente alla legge italiana;
  • Messa a disposizione del pubblico, mediante immissione in un sistema di reti telematiche, mediante connessioni di qualsiasi genere, di un'opera dell'ingegno protetta, o parte di essa;
  • rappresentazione, esecuzione o recita in pubblico o diffusione, con o senza variazioni od aggiunte, di un'opera altrui adatta a pubblico spettacolo o di una composizione musicale;
  • riproduzione di un numero di esemplari o esecuzione o rappresentazione di un numero di esecuzioni o di rappresentazioni maggiore di quello che si ha il diritto rispettivamente di riprodurre o di rappresentare;
  • ritrasmissione su filo o per radio o registrazione in dischi fonografici o altri apparecchi analoghi di trasmissioni o ritrasmissioni radiofoniche o smercio di dischi fonografici o altri apparecchi indebitamente registrati.    

         (art. 171 bis Legge n. 633 del 1941)

  • Abusiva duplicazione, per trarne profitto, di programmi per elaboratore, importazione, distribuzione, vendita, detenzione a scopo commerciale o imprenditoriale o concessione in locazione programmi contenuti in supporti non contrassegnati dalla Società italiana degli autori ed editori (SIAE);
  • Riproduzione, trasferimento su altro supporto, distribuzione, comunicazione, presentazione o dimostrazione in pubblico, su supporti non contrassegnati SIAE ed al fine di trarne profitto, del contenuto di una banca di dati in violazione delle disposizioni di cui agli articoli 64-quinquies e 64-sexies, ovvero estrazione o reimpiego della banca di dati in violazione delle disposizioni di cui agli articoli 102-bis e 102-ter, ovvero distribuzione, vendita o concessione in locazione di  una banca di dati. 

         (art. 171 ter della Legge n. 633 del 1941)

  • abusiva duplicazione, riproduzione, trasmissione o diffusione in pubblico con qualsiasi procedimento, in tutto o in parte, di un'opera dell'ingegno destinata al circuito televisivo, cinematografico, della vendita o del noleggio, di dischi, nastri o supporti analoghi ovvero di ogni altro supporto contenente fonogrammi o videogrammi di opere musicali, cinematografiche o audiovisive assimilate o sequenze di immagini in movimento;
  • abusiva riproduzione, trasmissione o diffusione in pubblico, con qualsiasi procedimento, di opere o parti di opere letterarie, drammatiche, scientifiche o didattiche, musicali o drammatico-musicali, ovvero multimediali, anche se inserite in opere collettive o composite o banche dati;
  • introduzione nel territorio dello Stato, detenzione per la vendita o la distribuzione, distribuzione, messa in commercio, concessione in noleggio o comunque cessione a qualsiasi titolo, proiezione in pubblico, trasmissione a mezzo della televisione con qualsiasi procedimento, trasmissione a mezzo della radio, messa in ascolto in pubblico di duplicazioni o riproduzioni abusive;
  • detenzione per la vendita o la distribuzione, messa in commercio, vendita, noleggio, cessione a qualsiasi titolo, proiezione in pubblico, trasmissione a mezzo della radio o della televisione con qualsiasi procedimento, di videocassette, musicassette e qualsiasi supporto contenente fonogrammi o videogrammi di opere musicali, cinematografiche o audiovisive o sequenze di immagini in movimento, od altro supporto per il quale è prescritta, ai sensi della presente legge, l'apposizione di contrassegno da parte della Società italiana degli autori ed editori (S.I.A.E.), privi del contrassegno medesimo o dotati di contrassegno contraffatto o alterato;
  • in assenza di accordo con il legittimo distributore, ritrasmissione o diffusione con qualsiasi mezzo di un servizio criptato ricevuto per mezzo di apparati o parti di apparati atti alla decodificazione di trasmissioni ad accesso condizionato;
  • introduzione nel territorio dello Stato, detenzione per la vendita o la distribuzione, distribuzione, vendita, concessione in noleggio, cessione a qualsiasi titolo, promozione commerciale, installazione di dispositivi o elementi di decodificazione speciale che consentono l'accesso ad un servizio criptato senza il pagamento del canone dovuto.
  • fabbricazione, importazione, distribuzione, vendita, noleggio, cessione a qualsiasi titolo, pubblicizzazione per la vendita o il noleggio, o detenzione per scopi commerciali, di attrezzature, prodotti o componenti ovvero prestazione di servizi che abbiano la prevalente finalità o l'uso commerciale di eludere efficaci misure tecnologiche di cui all'art. 102-quater ovvero siano principalmente progettati, prodotti, adattati o realizzati con la finalità di rendere possibile o facilitare l'elusione di predette misure.;
  • abusiva rimozione o alterazione delle informazioni elettroniche di cui all'articolo 102# quinquies, ovvero distribuzione, importazione a fini di distribuzione, diffusione per radio o per televisione, comunicazione o messa a disposizione del pubblico di opere o altri materiali protetti dai quali siano state rimosse o alterate le informazioni elettroniche stesse.
  • riproduzione, duplicazione, trasmissione o diffusione abusiva, vendita o messa altrimenti in commercio, cessione a qualsiasi titolo o importazione abusiva di oltre cinquanta copie o esemplari di opere tutelate dal diritto d'autore e da diritti connessi;
  • comunicazione al pubblico immettendola in un sistema di reti telematiche, mediante connessioni di qualsiasi genere, di un'opera dell'ingegno protetta dal diritto d'autore, o parte di essa;        

         (art. 171 septies della Legge n. 633 del 1941)

  • mancata comunicazione alla SIAE della immissione in commercio sul territorio nazionale o di importazione dei dati necessari alla univoca identificazione dei supporti;
  • falsa dichiarazione circa  l'avvenuto assolvimento degli obblighi di cui all'articolo 181-bis, comma 2, della presente legge. 

         (art. 171 octies della Legge n. 633 del 1941)

  • produzione, messa  in vendita, importazione, promozione, installazione, modifica, utilizzazione, a fini fraudolenti, per uso pubblico e privato, di apparati o parti di apparati atti alla decodificazione di trasmissioni audiovisive ad accesso condizionato effettuate via etere, via satellite, via cavo, in forma sia analogica sia digitale.
    • I delitti elencati sono stati introdotti dalla lett. c), comma 7, art. 15 della Legge n. 99 del 23.07.1999 

        

14.Delitti contro l’industria ed il commercio Induzione a non rendere dichiarazioni o a rendere dichiarazioni mendaci all’autorità giudiziaria, art. 25 decies del D. Lgs. n. 231/01

  • Induzione a non rendere dichiarazioni o a rendere dichiarazioni mendaci all’autorità giudiziaria (art. 377 bis c.p.).
    • Il delitto indicato è stato introdotto dall’art. 4, comma 1 della Legge  del 23.07.1999 n. 99

15. Attuazione della Direttiva 2008/99/Ce sulla tutela penale dell’ambiente, nonchè della direttiva 2009/123/Ce che modifica la direttiva 2005/35/Ce relativa all’inquinamento delle navi e dall’introduzione di sanzioni per violazioni, art. 25 undecies del D. Lgs. n.231/01

  • Inquinamento ambientale articolo 452-bis c.p.
  • Disastro ambientale articolo 452-quater c.p.  
  • Delitti colposi contro l’ambiente articolo 452-quinquies c.p.
  • Delitti associativi aggravati articolo 452-octies c.p.  
  • Delitto di traffico e abbandono di materiale ad alta radioattività articolo 452-sexies c.p.
  • Uccisione, distruzione, cattura, prelievo, detenzione di esemplari di specie animali o vegetali selvatiche protette - articolo 727-bis c.p.
  • Distruzione o deterioramento di habitat all'interno di un sito protetto - articolo 733-bis del c.p.

(i delitti sopra indicati sono stati introdotti Lettera dall’ art. 1, comma 8, lett. a) della L. 22 maggio 2015, n. 68)

  • sanzioni penali della parte terza del T.U. ambientale “Norme in materia di difesa del suolo e lotta alla desertificazione, di tutela delle acque dall’inquinamento e di gestione delle risorse idriche - articolo 137 del D. Lgs. n. 152/06.
  • Attività di Gestione dei rifiuti non autorizzata - articolo 256 del D. Lgs. n. 152/06;
  • Bonifica dei siti contaminati - articolo 257 del D. Lgs. n. 152/06;
  • Violazione degli obblighi di comunicazione, di tenuta dei registri obbligatori e dei formulari - articolo 258 del D. Lgs. n. 152/06;
  • Traffico illecito di rifiuti - articolo 259 del D. Lgs. n. 152/06;
  • Attività organizzata per il traffico illecito di rifiuti  -articolo 260 del D. Lgs. n. 152/06;
  • Sistri (sanzioni) - articolo 260 bis del D. Lgs. n. 152/06;
  • Sanzioni penali della parte V del T.U. ambientale “Norme in materia di tutela dell’aria e di riduzione delle emissioni in atmosfera” -  articolo 279 del D. Lgs. n. 152/06.
  • Commercio internazionale delle specie animali e vegetali in via di estinzione -Reati previsti dalla legge 7 febbraio 1992, n. 150;
  • Misure a tutela dell’ozono stratosferico e dell’ambiente – Reati della 28 dicembre 1993, n. 549
  • Inquinamento provocato dalle navi conseguenti sanzioni - Reati del  decreto legislativo 6 novembre 2007, n. 202;

L'art. 25 undecies è stato introdotto dall’art. 3, comma 2 del  D. Lgs. 07.07.2011 n. 121.

16. Impiego di cittadini di Paesi terzi il cui soggiorno è irregolare, art. 25 duodecies del D. Lgs. n. 231/01

  • Il reato indicato è stato introdotto dal comma 1 dell’art. 2 del D. Lgs. 16 luglio 2012 n. 109